Renzo è... #IlSerialista - Intervista a Renzo Di Falco

Fate incontrare uno speaker radiofonico, appassionato di serie TV, creativo e innamorato del web con uno studio di produzioni video con le stesse affinità: il risultato è presto detto, nasce così, dopo qualche caffè nel bar di Ownidea Studio, l'idea de Il Serialista, un format di qualche minuto sulle serie TV del momento. Decisamente minimal e soprattutto senza spoiler, Il Serialista non vuole essere un raccoglitore di recensioni, ma supportato dalle immagini dei trailer, curiosità e aneddoti, si propone come un salotto a cadenza bisettimanale, dal quale si possono prendere spunti per nuove serie da vedere, e nel quale condividere pareri e spunti per le successive puntate. Sì... un salotto con una poltrona sola, ma con tanti ospiti in vista. Il primo fra tutti, Rossella Brescia, ballerina e conduttrice radio televisiva, che ha consigliato qualche serie nella terza puntata che trovate più in basso in questo articolo.




Abbiamo però fatto qualche domanda a Renzo, sul Serialista, sull'amore per le serie e non solo...


Domanda retorica, ma necessaria: quando nasce l'amore per le Serie TV e con quale saga?

Sono un divoratore seriale fin da ragazzino: mi ricordo che ero piccolo ma non perdevo una puntata di MacGyver e di Supercar, passando per Beverly Hills 90210 fino a Dawson’s Creek.


La top 5 delle migliori serie di tutti i tempi?

Difficile scegliere ma ancora più difficile mettere a fuoco dopo aver visto tante storie e tanti personaggi in scena: in testa metto comunque Lost che ha introdotto un nuovo concetto di serialità: fino a prima in effetti li chiamavamo “telefilm”. Poi nell’ordine Breaking Bad, Romanzo Criminale e Gomorra.



Se Renzo fosse una serie sarebbe...

Se fossi una serie sarei Boris senza dubbio: perché non bisogna mai prendersi troppo sul serio e perché un po' di cinismo e di ironia nella vita aiutano!

... e se Renzo fosse un personaggio?

John Locke di Lost, vorrei avere la sua estrema lucidità, l’abilità nel trovare una soluzione e la propensione alla “fede”


Dai un titolo alle seguenti serie:


- I tuoi colleghi di lavoro

Friends, perché con molti a dispetto di quello che si creda per un ambiente molto competitivo, siamo amici!

- La fatturazione elettronica

Ken il Guerriero, perché bisogna lottare per resistere!



- La televisione italiana

Lost, visto che proprio come suggerisce il titolo “si è persa” e vive una fase critica, o sovraesposizione di talent e reality, o trash e poche novità.

- La tua vita sentimentale

X FILES!



Racconta "Il Serialista" alla tua bisnonna

“Nonna, appaio su computer e telefonini per parlare degli sceneggiati tivvù che mi piacciono di più!”


Spoiler per la prossima puntata?

Non ci provare! 😁 No spoiler, rigorosamente. Sia per le serie che racconto che per il Serialista in sé!



Il VIP che sogni come ospite è...

Carlo Verdone, per sapere se è un serialista o solo un cinefilo. Vorrei chiedergli anche perché non ha pensato di sperimentare con la serialità tv.


Se dovessi sostituire il cast di una serie con il team di Ownidea , quale sceglieresti?

Ovviamente con Stranger Things!

Sono ugualmente simpatici, nerd quando basta e buoni amici!



Detto... fatto.


Grazie Renzo, ci vediamo nella prossima puntata!


© 2017 by Ownidea Studio s.r.l.

Tutti i diritti sono riservati.

Società accreditata al portale d'acquisto MePA

sede operativa via Francesco Giangiacomo 20, Roma

sede legale via Cristoforo Colombo 440, Roma

P.IVA 14461351000

N° REA 1522496