Podcasting fa rima con filmmaking - 'Bye, again' intervista Antonio e Giacomo

Chi ci segue già sa l'interesse che nutriamo per il mondo del podcasting e della webradio, testimoniato dalla presenza nei nostri studi di una sala dedicata esclusivamente all'audio e alle trasmissioni streaming. Questa volta abbiamo avuto però il piacere di essere protagonisti di un programma nuovo, frizzante e d'ispirazione per gli amanti della tecnologia. Luca e Tiziano hanno dedicato due puntate ad Antonio, il CEO di Ownidea, e Giacomo, relativamente al suo progetto #VitaDaVideomaker, intervistandoli su temi vicini alle loro attività e all'etica digitale.


Per l'occasione, abbiamo fatto qualche domanda ai ragazzi del team circa l'universo giallo intorno a Bye, again.



Luca De Rosa, Bye, again

Cos'è Bye, again?

Bye, again è un’idea appassionata che ha l’obiettivo di divulgare l’etica digitale nella realtà quotidiana. Con puntate di pochi minuti, diamo voce a persone che lavorano in settori diversi, tutti accomunati dalla presenza della tecnologia. Con chi ci ascolta condividiamo punti di vista sul variegato mondo digitale e sulla sua influenza nelle nostre vite personali e professionali.


Qual è la filosofia del programma? E come avete pianificato lo sviluppo nel medio periodo, sia in termini tecnici che contenutistici?

La nostra filosofia è quella di indagare le questioni correlate all’etica digitale con il massimo dell’imparzialità e dell’apertura mentale. Cerchiamo di non farci prendere né da timori esagerati sugli aspetti più problematici delle nuove tecnologie né da entusiasmi eccessivi sulle loro potenzialità per cambiare il mondo. Siamo fermi sostenitori di un progresso tecnologico che favorisca l’umanità intera e non solo le tecno-elite: per questo riteniamo che sia necessario vigilare su come i nuovi mezzi digitali si sviluppano, si evolvono e influiscono sulle nostre vite.

La risposta del pubblico è stata buona, e abbiamo notato che il tema riscuote grande interesse tra persone di tutte le età. Prevediamo di sviluppare ulteriormente l’idea del podcast affiancando ad esso un blog di approfondimento che speriamo possa diventare un punto di riferimento sul tema dell’etica digitale, anche grazie all’autorevolezza di coloro che interverranno.


Tecnicamente come vi interfacciate con gli ospiti? Che software utilizzate e qualche tip per gli appassionati di podcast

Quando possibile ci piace incontrare direttamente gli ospiti in modo da instaurare un contatto più diretto e “umano” nelle nostre interviste. Spesso, però, le distanze o gli impegni non ci concedono di incontrare i nostri ospiti di persona: in questi casi teniamo le nostre interviste o i nostri approfondimenti in web-call utilizzando il software Zencastr che ci permette di registrare l’audio anche se la connessione è instabile, poiché la registrazione viene effettuata in locale sul pc dell’intervistato e poi ci viene inviata in automatico dal sistema. Per editare l’audio usiamo Audacity, un editor open source e cross-platform. Infine pubblichiamo l’episodio finito sulle principali piattaforme di podcasting (Spreaker, Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts) e sulle nostre piattaforme social (@byeagainpodcast).


Il vostro punto di vista sul podcasting italiano: dove volete arrivare, e dove oggi si può arrivare con il podcasting? Qual è il valore che può dare un podcast ad un professionista o ad una azienda?

Il podcast in Italia è molto indietro rispetto a mercati esteri come gli Stati Uniti, ma proprio per questo ci sono ancora molte opportunità per podcaster “in erba” di farsi notare ed emergere con contenuti di qualità. Il valore che un podcast può dare ad un professionista o ad un’azienda è potenzialmente immenso, sia in termini di comunicazione interna che esterna. Questo mezzo di comunicazione permette di condividere le proprie competenze, i propri messaggi, i propri valori, in modo incisivo, flessibile, con la possibilità di creare interazioni autentiche con il pubblico. Può essere un grande aiuto per il professionista che vuole costruire la sua figura professionale, per la grande azienda che vuole aggiornare dipendenti e clienti sulle sue iniziative, per la piccola impresa che ha contenuti di valore da condividere ma non un palcoscenico adatto per farlo. Siamo sicuri che i podcast aziendali saranno uno dei trend più importanti dei prossimi anni.


Ascolta le due puntate con Antonio e Giacomo con i due player dedicati in questo articolo o nei canali ufficiali Bye Again.

© 2017 by Ownidea Studio s.r.l.

Tutti i diritti sono riservati.

Società accreditata al portale d'acquisto MePA

sede operativa via Francesco Giangiacomo 20, Roma

sede legale via Cristoforo Colombo 440, Roma

P.IVA 14461351000

N° REA 1522496